Presunti abusi, giudizio immediato per il sacerdote di Manduria

MANDURIA- Giudizio immediato per il sacerdote 42enne originario di Manduria accusato di presunti abusi su minorenni. I fatti sarebbero accaduti nella parrocchia di brindisi dove il sacerdote, successivamente sospeso dalla curia, operava.

Per don Francesco Caramia, il gip di Brindisi, Maurizio Saso, ha disposto il giudizio immediato con il processo che comicierà l’11 ottobre prossimo.

Il sacerdote è agli arresti da giugno. I fatti contestati risalgono agli anni 2008 e 2009, quando avrebbe abusato – secondo quanto denunciato da un pediatra e poi confermato dalla presunta vittima – di un ragazzino di 8 anni che faceva il chierichetto nella parrocchia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*