Meno sbronze e contusioni: calano gli interventi 118 alla Notte della Taranta

MELPIGNANO- Meno sbronze e meno contusioni: calano gli interventi del 118 durante la Notte della Taranta, nonostante l’aumento dei partecipanti. Quest’anno sono passati dai 153 del 2015 ai 101 di sabato scorso. Nessun codice rosso, a fronte di un’utenza complessiva di 250.000 persone presenti a Melpignano tra il 26 e il 27 agosto.
Nell’ospedale da campo attrezzato, il personale medico e paramedico ha soccorso 38 persone per traumi e ferite, 10 in meno rispetto al 2015. Diminuiscono anche le intossicazioni alcoliche,  passano da 40 a 37 . Anche quest’anno si registra un solo caso di disturbo provocato dall’assunzione di cannabinoidi. “Abbiamo registrato solo interventi di media e lieve entità – spiega Maurizio Scardia, resposabile del 118 – e anno dopo anno perfezioniamo il modello organizzativo e di soccorso che rende la manifestazione accessibile a tutti”.

L’ordinanza del sindaco di Melpignano Ivan Stomeo contro l’utilizzo del vetro ha fatto registrare un numero sensibilmente più basso di richieste di soccorso per ferite da taglio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*