Sbarco a Gallipoli: gli scafisti lasciano 55 migranti sull’isola di S.Andrea

GALLIPOLI- Il mare era agitatissimo. Gli scafisti stavolta hanno deciso di non raggiungere la costa, ma hanno lasciato il carico umano sull’isola di S. Andrea, a Gallipoli, un punto riparato dalla furia delle onde. 55 migranti, tra loro anche minorenni ed una sola donna, sono stati notati alle prime luci dell’alba, intorno alle 4,00, da un pescatore. A bordo della propria barca, l’uomo ha assistito ad una scena insolita: c’era tanta gente sull’isolotto. Ha chiamato la Guardia di finanza e immediatamente è arrivato un gommone oceanico delle fiamme gialle. I finanzieri della Sezione Navale sono sbarcati ed hanno soccorso i migranti. Hanno raccontato di essere pakistani e di essere stati in mare tre giorni, passando da Turchia e Grecia.

Avrebbero viaggiato su due gommoni. Stanno tutti bene, solo due di loro sono stati medicati per delle escoriazioni, sicuramente procurate durante lo sbarco, sulla roccia dell’isola è intervenuta anche la Capitaneria di Porto, con i suoi natanti, per portare al sicuro, a riva, i 55 migranti. Si è poi proceduto alle operazioni di identificazione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*