Baby sitter nel Salento, ricercata a Milano per spaccio: arrestata

NAPOLI- Nella tarda serata di ieri, una volante ha tratto in arresto Emma ENCIO, nata a BAUAN (FILIPPINE) residente a Napoli, di professione baby sitter, in esecuzione di un ordine di Custodia Cautelare per la Carcerazione emesso in data 22.04.2011 da parte della Procura della Repubblica di Milano in esecuzione di una sentenza di condanna a 3 anni di carcere per spaccio di stupefacenti.
La donna, ricercata da 5 anni, era stata assunta da una famiglia di Napoli attraverso un’agenzia per svolgere le mansioni di baby sitter ed aveva seguito i datori di lavoro a Torre dell’Orso dove la famiglia si era recata in un villaggio turistico per trascorrere le vacanze.

Proprio grazie ai controlli effettuati in questo periodo sul flusso turistico, ai poliziotti della Sezione Volanti non è sfuggita la presenza della latitante.

Alla vista dei poliziotti la donna, visibilmente agitata, mostrava un permesso di soggiorno palesemente alterato sia sulla data di rilascio che segnala il 27.10.2008 che su quella di scadenza il 26.10.2018. Alterazioni apportate con una scritta a mano. Sorpresa anche la famiglia che non aveva nutrito alcun sospetto. Al termine degli accertamenti Emma Encio è stata condotta presso la locale Casa Circondariale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*