Tappa barocca per il Niurumaru wine Festival: protagoniste le bollicine d’eccellenza

LECCE-Un calice di vino d’eccellenza sullo sfondo del centro storico leccese. Così il Niurumaru Wine Festival prosegue il suo tour che a partire da quest’anno approda nelle mete salentine più ambite dai turisti. Dopo il successo a Santa Maria di Leuca, Torre dell’Orso e Gallipoli, dall’8 al 10 agosto a tingersi di rosso, bianco e rosato è la città barocca.

Sotto la Direzione artistica di Antonio Bruno l’evento è un appuntamento imperdibile per celebrare il vitigno più rappresentativo della territorio, ma non solo. Un sorso all’insegna della consapevolezza, grazie al contributo dei somelier ais pronti ad illustrare le caratteristiche di ogni etichetta e raccontare la storia delle cantine custodi di un patrimonio che del Salento racconta le radici e rappresenta il fiore all’occhiello.

Il teatro del gusto protagonista con le sue originali rivisitazioni d’alta cucina dei piatti tipici locali, perché le bollicine possano fondersi con i sapori nostrani, stupendo anche i palati più esigenti.

Musica tradizionale e ritmi balcanici fanno da sottofondo per animare Piazza Sant’Oronzo, perché frizzante non sia solo vino: ma anche l’atmosfera.

Il tutto senza mai dimenticare il rispetto che ogni cornice merita: grazie al sostegno offerto da Monteco e Idrovelox, perché di queste serate resti solo un bel ricordo e tanto divertimento all’insegna dell’amore per l’ambiente.

Il piacere dei sensi è pronto a travolgere: non resta che abbandonarsi nelle braccia di bacco.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*