Sequestrato falso vino pugliese: due indagati

VENEZIA-LECCE- Dodici perquisizioni presso imprese venete e pugliesi coinvolte in un sistema di frode hanno portato l’Ispettorato Repressione Frodi del Ministero delle Politiche Agricole e la Guardia di Finanza di Treviso, su disposizione della Procura della Repubblica di Venezia, a sequestrare, bloccandone la vendita, oltre 130 mila litri di vino etichettato falsamente come Igp “Puglia” Pinot Grigio, in attesa di confezionamento, in parte privo di ogni giustificazione contabile.

L’accusa per i due indagati, titolari di aziende vitivinicole della Marca Trevigiana, è di frode in commercio aggravata e falso in registri e documenti

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*