Scoperti “furbetti” del cartellino, arrestati due dipendenti comunali

BRINDISI-  Riprese video, pedinamenti e analisi del badge. Così le indagini della Guardia di Finanza di Brindisi hanno portato all’arresto per assenteismo di due dipendenti comunali. Giuseppe Carlo Larocca era impiegato -per il settore Servizi Sociali- nel Centro anziani di Bozzano ed avrebbe lasciato, senza giustificazione, più volte il posto di lavoro, mentre il collega Luigi Antonino avrebbe timbrato il cartellino al posto suo; altre volte Larocca avrebbe semplicemente timbrato per poi allontanarsi.
Dallo stesso municipio sarebbe partito l’esposto che ha dato il via alle indagini delle fiamme gialle, sfociato nel blitz di primo mattino negli uffici comunali, dove sono state notificate le due ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari ai due dipendenti per concorso in truffa aggravata ai danni del Comune di Brindisi. E non finisce qui, perché ci sarebbero altre due persone coinvolte.

I finanzieri hanno eseguito un sequestro per equivalente da 21.500,00 Euro a carico del dipendente presunto assenteista. A tanto ammonterebbe il danno procurato, con il suo comportamento, alla pubblica amministrazione. La Procura ha chiesto che i due dipendenti siano sospesi dall’impiego nella pubblica amministrazione.
.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*