Uccella contro Blasi: “Le primarie sanno di resa dei conti…evitiamo le autocandidature”

LECCE- Sergio Blasi lo fece la prima volta dai nostri microfoni non solo specificando che in molti gli chiedevano un impegno nella città capoluogo ma, anche , specificando la sua volontà e la volontà di partecipare ad eventuali primarie per ambire ad esser il candidato sindaco di Lecce per il centrosinistra.
Ma il Pd non ci sta e lo fa attraverso la voce dell’ufficio di presidenza del Partito democratico, Umberto Uccella. Per l’esponente del partito di Renzi bisognerebbe imparare dagli errori del passato “mettere il carro davanti ai buoi porta ad una sconfitta sicura e non si può correre il rischio, anche su Lecce, che chi si candida si candidi a capeggiare l’opposizione in Consiglio Comunale”.

Chiaro il riferimento di Umberto Uccella alla volontà del consigliere regionale Sergio Blasi. Per il componente della direzione provinciale sarebbe auspicabile trovare candidati condivisi anche per Lecce. “Le sue caratteristiche dovranno interpretare l’insieme delle forze che parteciperanno all’accordo partendo dall’Udc ed allargandosi alle varie liste civiche… Evitiamo quindi le autocandidature” e ricordiamo, sentenzia Uccella, che le primarie sono state in molte circostanze una resa dei conti”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*