Emiliano a processo sulle gare Asl truccate, la Regione parte civile

BRINDISI- Il presidente Emiliano ha partecipato oggi all’udienza presso il Tribunale di Brindisi del processo sui presunti appalti truccati nella Asl di Brindisi, cui si è arrivati dopo la cosiddetta inchiesta “Virus” condotta dalla Procura della Repubblica del capoluogo brindisino. “Sono qui – ha detto Emiliano – perché la Regione è costituita parte civile e quindi sono rappresentante della parte civile in un processo importantissimo con cui si vuole dimostrare la pressione, qualche volta anche violenta e minacciosa, nei confronti dei funzionari onesti della Asl di Brindisi e della Regione.
Anche il nostro avvocato difensore, l’avv. Francesco Marzullo, ha subito una grave intimidazione. Su un tavolo di questa aula, in cui anni fa ho fatto il processo contro la Sacra Corona Unita, è stato depositato un proiettile nei confronti della parte civile, nel timore che questa svolgesse il suo compito con troppa dedizione e troppa precisione.
Oggi siamo vicini al nostro avvocato che aveva subito questa minaccia. Questo processo per noi è importantissimo: da oggi, nei limiti del possibile lo seguirò con grandissima attenzione, leggendomi le carte e ne trarrò anche le conseguenze di natura politica”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*