Rinforzi polizia “al contrario” dal Salento a Rimini? Il Silp: “Sarebbe una beffa”

QuattroStelle

LECCE- A lanciare la denuncia è il Sindacato Italiano Lavoratori di Polizia di Lecce: “Stiamo assistendo, in queste ore, all’ennesimo tentativo di beffare le legittime aspettative del Salento, in tema di sicurezza, per opera di un Governo che dimostra sempre più scarsa attenzione per il Mezzogiorno dell’Italia.

Solo pochi giorni fa, il Ministro dell’Interno Alfano siglava nella Prefettura di Lecce, un Nuovo Patto sulla Sicurezza, dichiarato primo esempio nazionale di accordo a tutela della legalità, sottoscritto alla presenza, tra gli altri, del Presidente della Regione Puglia, del Prefetto di Lecce e del Procuratore della Repubblica. “Noi siamo qui per innalzare e rafforzare i presidi di sicurezza e con questa intesa Gallipoli e il Salento sono vere capitali del turismo che vanno tutelate e che devono essere principalmente sicure” è stato detto da Alfano.

Forse il Ministro, tra i tanti viaggi e impegni, ha un po’ confuso il luogo in cui si trovava, infatti, a distanza di pochi giorni, apprendiamo che sei unità del Reparto Prevenzione Crimine Salento in servizio nella provincia di Lecce sono considerate tra i rinforzi utili, da subito e fino alla fine di agosto, per la Questura di Rimini.  “Nemmeno vogliamo porre l’accento sui risvolti economici, tragicomici, derivanti dall’eventuale doppia aggregazione di personale in servizio a Lecce presso la città di Rimini sostituito da personale proveniente da altre Province nella nostra, con conseguente doppia spesa pubblica. Negli ultimi mesi -denuncia il segretario del Silp Lecce Antonio Ianne- abbiamo assistito sul web a una “battaglia” a suon di spot, pubblicità e “inviti” tra Rimini e Gallipoli, dove chiaramente entrambe rappresentano un intero territorio, ebbene pare che il Governo Nazionale abbia deciso per chi parteggiare, magari è legittimo, ma deve essere ben chiaro a tutti quanto sta avvenendo”. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*