Xylella, Emiliano ai ricercatori della task force: “La scienza mi dica che fare io andrò da Procura e Governo”

BARI- Dopo la sentenza della Corte europea che ha disposto l’abbattimento degli ulivi infetti da Xyella e di quelli sani nel raggio di cento metri, la Regione Puglia chiederà di “incontrare il governo italiano e successivamente di essere ricevuta dalle commissioni competenti della Unione europea. In contemporanea, chiederà di essere sentita dalla autorità giudiziaria di Lecce per comprendere qual è il significato che essi riconnettono alla sentenza, e se nel corso delle loro investigazioni siano emersi altri atti che consentano un migliore orientamento delle decisioni della Regione”. Lo ha annunciato il governatore pugliese, Michele Emiliano, aprendo stasera i lavori della task force sulla Xylella, il batterio che sta essiccando gli ulivi nel Salento. L’area infetta è stata sequestrata dalla Procura di Lecce in attesa di evidenze scientifiche che l’abbattimento sia la misura idonea per sconfiggere la fitopatia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*