Sorpresi con oltre 200 piante di Marijuana e 3 pistole: nei guai zio e nipote

ARADEO- Da tempo era sotto osservazione, oggi il blitz nel suo podere,situato in località Salomi, a Neviano, dove è stata rinvenuta una piantagione di marijuana. A finire nei guai Pietro MASCIULLO, 56 anni. L’uomo, già noto, è accusato l’accusa di coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Lo strano via vai, gli appostamenti, le segnalazioni di alcuni cittadini che e, al cambiare del vento, percepivano uno strano odore, tipico della marijuana, hanno presto portato i militari a effettuare un controllo più approfondito. Forti della collaborazione delle Unità Cinofile “Aron” e “Fighter” del Nucleo CC Cinofili di Modugno, sono entrati in azione all’alba.

Masciullo è stato sorpreso con un amico e il nipote Emanuele BENEGGIAMO, 28enne di Aradeo. Nonostante un primo tentativo di fuga, il tutto è stato inutile. I carabinieri li hanno bloccati e fatto ingresso nel podere dove hanno trovato 50 piante di marijuana purissima in piena fioritura. Ma non solo, il fiuto del cane ha permesso di trovare anche 3 pistole: un revolver calibro 45 con matricola abrasa, una pistola “Bernardelli” cal. 7,65 denunciata rubata a Latina nel 2003 ed una pistola caricata a salve marca Beretta mod. 92.

I controlli non sono finiti qui. Ipotizzando che anche il nipote nascondesse qualcosa hanno proceduto con un sopralluogo nel terreno di suo padre, in località “Foresta” nell’agro fra i Comuni di Aradeo e Cutrofiano. Qui, il genitore si è da subito dimostrato collaborativo: “La robaccia per cui siete qui è tutta di mio figlio -avrebbe detto-, ora vi mostro dov’è”. Le piante di marijuana, 150 in tutto, erano infatti nascoste tra coltivazioni di fichi d’india. E ancora, il fiuto del cane ha permesso di trovare anche una confezione con all’interno qualche centinaio di semi di cannabis.

Zio e nipote sono stati poi tradotti presso la Casa Circondariale di Lecce con l’accusa di coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti nonché detenzione illegale di armi ( MASCIULLO) e coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ( BENEGGIAMO).

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*