Europei 2016, una vittoria che sà di Salento: Conte convince, Pellè sigla la vittoria

Ottica Salomi

LECCE- Buona la prima:  vittoria degli Azzurri nell’esordio a Euro 2016 contro il temuto Belgio. La partita è terminata 0-2 grazie ai gol di Giaccherini e del salentino Pellè, punta del Southampton, voluto in Nazionale dal commissario tecnico leccese Antonio Conte. 

Sin dal primo minuto, l’Italia ha tenuto testa agli avversari. La svolta al 32′, quando Giaccherini ha sfruttato al meglio uno splendido lancio di Bonucci. Enorme esultanza tra gli azzurri, ma  a farne le spese è stato proprio Conte, feritosi al naso in un ‘corpo a corpo’ con gli altri componenti della panchina. Inutile il tentativo da parte del Belgio di recuperare, perchè al secondo tempo è giunto il gol che ha siglato la netta vittoria azzurra: quello di Pellè.

Originario di Monteroni di Lecce, è cresciuto nel vivaio giallorosso. Poco fortunata la sua esperienza italiana, l’attaccante salentino è esploso prima in Olanda, ma il richiamo della Premier League lo ha indotto a rinunciare alla terra dei tulipani. Così, gol dopo gol, Conte ha cominciato a seguirlo convocandolo in Nazionale. E ci ha visto giusto.

Questa sera ha regalato un’emozione unica, facendo esultare salentini, chi lo seguiva direttamente dalla sua città Natale e il resto d’Italia. Grandi anche le strategie tattiche di Conte, che nonostante qualche limite tecnico, è riuscito a portare in campo, una squadra agguerrita e forte. Ma non solo. Ora, con questa vittoria gli Azzurri conquistano il primo posto nel gruppo E, dopo il pari tra l’Irlanda e la Svezia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*