Un caicco dalla Turchia per trasportare migranti: arrivano in 45

OTRANTO- Dalla Turchia alla Grecia a bordo di un Caicco. Nuovo sbarco nel Salento. Sono 45 i migranti rintracciati tra Otranto e Porto Badisco, precisamente in località Sant’Emiliano. Fermati dai militari della Guardia di Finanza anche i presunti scafisti: si tratta di tre georgiani.

Lo sbarco nella tarda serata di venerdì. Tra i migranti, provenienti dall’Iran, dall’Afghanistan, dallo Yemen, dalla Somalia e dal Pakistan, 25 sono adulti e 20 minori. C’è anche un neonato. Prontamente soccorsi e rifocillati, sono stati condotti presso il centro di accoglienza Don Tonino Bello di Otranto per le procedure di identificazione. Stanno tutti bene e verranno smistati presso l’hotspot di Taranto.

A destare sospetti il fatto che stavolta non ci siano persone di nazionalità siriana. “Questo dipende dalle organizzazioni criminali che gestiscono le tratte”, dicono gli investigatori. Questa volta, infatti, i migranti non sono partiti dalla Grecia, ma direttamente da Bodrum, in Turchia. E a fare da caronte, stando alle prime indagini, tre georgiani, ora in stato di fermo: sono stati intercettati a circa quattro miglia dalla costa adriatica da un elicottero tedesco operante nell’ambito della missione Frontex, e sono stati raggiunti dalle motovedette dei finanzieri mentre prendevano il largo. Viaggiavano a bordo di una barca a vela a luci spente.

I militari hanno raggiunto l’imbarcazione, l’hanno ispezionata e a bordo hanno rinvenuto tracce di vestiti e altro. Inevitabile il collegamento con lo sbarco di qualche ora prima. I tre presunti scafisti saranno ascoltati  nell’ambito di un’indagine coordinata dal pm di turno, Maria Vallefuoco. Nel frattempo sono stati anche sentiti  i 45 migranti, ma tra loro c’è stata molta ritrosia.

Riprendono i flussi, dunque, dall’altra sponda.L’operazione segue di poco quella condotta pochi giorni fa dalla Guardia di Finanza calabrese che aveva catturato nelle acque del mar Ionio un altro veliero che aveva appena sbarcato un gruppo di migranti sulla costa crotonese. Solo qualche giorno fa, poi, precisamente il 2 giugno,due altri scafisti, in questo caso due brindisini di 32 e 39 anni, sono stati arrestati da militari del gruppo aeronavale della Guardia di Finanza, che li ha intercettati mentre erano in procinto di far sbarcare dieci persone in località Orte, nei pressi di Otranto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*