Palazzo Carafa, passa il bilancio di previsione

LECCE- Approvato in consiglio il bilancio di previsione. La seduta è durata ben oltre il previsto a causa di alcuni emendamenti della minoranza, e di Lecce 2017, tutti respinti.
Tra gli incassi del 2016, quelli più rilevanti riguardano l’Imu che porterà 28,9 milioni, la tari, 23,9 milioni. Sono previsti 450 mila euro per la tassa di soggiorno, 10 milioni e mezzo dalle contravvenzioni. Il problema, per la minoranza i crediti non riscossi. Antonio Torricelli ha ricordato i 190 milioni teoricamente ancora esigibili, i 165 milioni di cosiddetti residui passivi.

“Un bilancio di previsione, – per il capogruppo Pd Paolo Foresio, che non dà neanche mezza risposta alle esigenze dei cittadini.” “una programmazione economico – finanziaria fondata su castelli di sabbia” per Loredana Capone. L’assessore al bilancio Attilio Monosi, ha illustrato il percorso di risanamento economico intrapreso dall’amministrazione ed ha auspicato per l’immediato futuro un maggiore impegno contro l’abusivismo commerciale e un’attenzione costante ai lavori di manutenzione del manto stradale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*