Botte e minacce alla ex: “Ti taglio la testa, ti taglio le gambe”. Arrestato

QuattroStelle

LECCE-Una donna di 46 anni, polacca residente a Lecce stabilmente da molti anni polacca di 46 anni, si è presentata in questura insieme alla figlia minorenne chiedendo aiuto e denunciando le violenze e le minacce dell’ex convivente. Il copione è sempre lo stesso: lei lo lascia, lui non ci sta. In questo caso le rubava anche del denaro. “Ti taglio la testa, ti uccido, ti faccio sparire da Lecce, ti taglio le gambe”. Questo il tenore delle minacce che terrorizzano la donna.
L’uomo è andato anche sul nuovo posto di lavoro della ex compagna, minacciando il datore di lavoro affinché la licenziasse. Mentre la donna era in casa di una amica che le aveva offerto ospitalità, è stata raggiunta dall’uomo che le ha rivolto ancora pesanti minacce, davanti ai figli di lei.

Subito dopo, notato lo scooter della donna parcheggiato in strada, con violenza le ha strappato dalle mani le chiavi del mezzo, colpendola in varie parti del corpo, impedendole di muoversi. La figlia quindicenne della donna, intervenuta per difenderla, è stata a sua volta colpita alla mano. Medicate in ospedale, madre e figlia hanno avuto una prognosi di 21 giorni, una per “Tumefazioni ed ematomi multipli agli arti ed al tronco”, e la figlia per la frattura di un dito. Gli agenti della Sezione Volanti, subito dopo la denuncia della donna, hanno cercato e trovato l’uomo a casa della sorella. Davanti all’abitazione c’era lo scooter rubato poco prima. È stato arrestato per lesioni personali e rapina e condotto in carcere.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*