Calimera, aggressione all’ex assessore: “Viviamo un incubo, blindati in casa”

CALIMERA- “La nostra vita si è trasformata in un incubo da qualche mese a questa parte”. Gianni Palma, ex assessore del comune di Calimera, vittima insieme al figlio Pierpaolo di una violenta aggressione ad opera di un 40enne che è stato denunciato, parla ai nostri microfoni raccontando la brutta avventura. Sul corpo ancora i segni della brutale aggressione. Una fasciatura alla mano e un occhio tumefatto per il figlio, contusioni alla mano e una pericolosa fibrillazione al cuore per lui. Ci fa vedere le denunce passate a carico di quello che, dice Palma, è diventato il nostro aguzzino siamo stanchi, ora chiediamo alle forze dell’ordine e alla magistratura di intervenire. E non siamo certo le sue uniche vittime.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*