Feste sì, ma con moderazione: le ordinanze per l’estate cesarina

PORTO CESAREO-Musica in filodiffusione e feste fino alle 2.30 del mattino negli stabilimenti balneari, ma con moderazione. O meglio, nel rispetto della normativa vigente e delle indicazioni precise contenute nell’ordinanza firmata dal sindaco di Porto Cesareo, Salvatore Albano. Un’altra ordinanza invece, riguarda l’attività di pubblico spettacolo, trattenimento musicale e/o danzante negli esercizi pubblici.
Così anche Porto Cesareo prova a imprimere un altro ritmo alla sua estate.L’attività di intrattenimento, in deroga, potrà essere consentita in via straordinaria ed eccezionale, fino alle 2.30 del giorno seguente per i titolari di stabilimenti balneari muniti di autorizzazioni ad hoc e, in ogni caso, non potranno essere concesse in totale più di 17 giornate.

E’ fatto divieto di utilizzo di vocalist durante lo svolgimento di tutte le tipologie di manifestazioni musicali e trattenimenti danzanti; – di vendita di alcolici e superalcolici in bottiglia.Tutte le procedure di autorizzazione inerenti l’intrattenimento in spiaggia come in paese tengono conto, oltre che della normativa vigente in materia, delle previsioni organizzative dettate dall’adesione al neonato Distretto Turistico, del Piano di Zonizzazione Acustica comunale, della Carta della Notte discussa in sede congressuale a Lecce a novembre scorso.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*