Sprecopoli Fse, inchiesta affidata a pool di tre magistrati

BARI- Sarà un pool di magistrati della Procura di Bari a indagare sulla sprecopoli Ferrovie Sud Est. Dopo la relazione dei commissari depositata nei giorni scorsi nelle mani del procuratore di Bari Giuseppe Volpe e dell’aggiunto Lino Giorgio Bruno, l’inchiesta e’ stata affidata a tre sostituti. Si tratta di Luciana Silvestris, specializzata in reati contro la pubblica amministrazione, Bruna Manganelli con delega ai reati societari e Francesco Bretone del pool truffe ed economia pubblica: dovranno accertare le eventuali responsabilita’ nella gestione della società di trasporti pugliese.

Su Fse è in corso a Bari anche un altro procedimento penale. Il pm della Procura di Bari Isabella Ginefra ha infatti chiesto il rinvio a giudizio per 7 persone, tra cui Fiorillo, accusate di truffa transnazionale con riferimento all’acquisto di 52 vagoni (27 nuovi e 25 ristrutturati). L’udienza preliminare iniziera’ il prossimo 8 aprile.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*