Solidarietà dopo l’appello: e l’acqua sarà presto riallacciata

LECCE- Dopo la prima messa in onda dell’appello, è immediatamente arrivata la solidarietà da più parti.  A poche ore dal servizio in cui Monica, una giovane mamma leccese, chiedeva che in casa le venisse riallacciata l’acqua, c’è chi si è offerto di aiutarla.  Si tratta di cittadini comuni e non di istituzioni, alle quali Monica si era rivolta.

In casa vivono lei, le sue due bambine e il compagno. L’erogazione idrica è stata interrotta per morosità, ma lei ci ha spiegato che le bollette si sono accumulate perché non ha modo di pagarle. Sia lei che il compagno sono disoccupati e, a fine mese, devono “scegliere” cosa pagare, mettendo al primo posto, ovviamente, il sostentamento delle bambine.

Ora due associazioni si sono fatte avanti per sostenere le spese e pagare il riallaccio alla rete idrica. le abbiamo messe in contatto con Monica e a breve l’acqua dovrebbe tornare a scorrere dai rubinetti.  Se qualcuno avesse un lavoro da offrire, si faccia avanti, perché le bollette possano essere regolarmente pagate ogni mese.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*