Schianto in moto: muore giovane centauro

LECCE- Schiacciato dalle ruote di un’auto. La moto, incastrata sotto la hyundai e il casco per terra, a qualche metro. Uno scontro frontale e per Marco Scarnera, leccese di 28 anni, non c’è stato niente da fare. Macchiata dal sangue di un giovane motociclista la giornata di Pasquetta, un giorno di festa che si è tramutato in tragedia alle 16 del pomeriggio, sulla litoranea che collega Frigole a San Cataldo.

L’incidente subito dopo una curva. Il ragazzo viaggiava solo e da Frigole procedeva verso S. Cataldo. La famiglia di Surbo che era nell’auto, padre , madre e il figlio 13enne, se lo è trovato davanti all’improvviso e non hanno potuto evitarlo. Questo il loro racconto ad una pattuglia della Polizia, che è arrivata sul posto per prima. Era nei paraggi per un servizio di pattugliamento della zona.

Sempre secondo i testimoni una prima auto sarebbe riuscita ad evitarlo per un soffio, la vettura  invece non ce l’ha fatta.

Marco Scarnera
Marco Scarnera

Una scena terribile, con il ragazzo, ormai senza vita, sull’asfalto. A niente sono serviti i tentativi di rianimazione da parte dei soccorritori del 118, arrivati sul posto a sirene spiegate.

Ora sono in corso le indagini. I mezzi sono stati tutti sequestrati. Marco era un ragazzo pieno di vita, molto conosciuto. Lavorava all’Urban Cafè di Lecce, locale amato dai frequentatori della movida.

IMG-20160328-WA0023

Foto Stefano De Tommasi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*