Il Lecce espugna il “San Vito – Marulla” battendo per 4-3 il Cosenza

Ottica Salomi

COSENZA (di M.Cassone) – Grande vittoria del Lecce al “San Vito – Gigi Marulla”, che si aggiudica per 4-3 il posticipo della 28^ Giornata del Girone C del Campionato di Lega Pro.


Il Cosenza scende in campo con un 4-3-3: Perina; Blondett, Tedeschi, Di Nunzio, Ciancio; Caccetta, Arrigoni, Fiordilino; Statella, Arrighini, Cavallaro. A tratti però diventa un 3-4-3 con Ciancio che passa esterno sulla linea dei centrocampisti.

Il Lecce risponde con il suo 3-4-3: Perucchini; Alcibiade, Cosenza, Abruzzese; Lepore, Salvi, Papini, Legittimo; Surraco, Moscardelli, Doumbia.

Nel primo tempo i giallorossi passano in vantaggio dopo appena 6 minuti con un gran colpo di testa di Moscardelli che, servito da Surraco, batte Perina. La gara è bella ed entrambe le squadre giocano a viso scoperto ed offrono continui capovolgimenti di fronte. Il Cosenza potrebbe pareggiare al 13° con Cavallaro ma di testa manda fuori. Il Lecce va vicino al raddoppio un minuto dopo con Moscardelli, sempre di testa, ma la palla carambola su Ciancio e poi è allontanata.

Al minuto 29 arriva il pareggio dei padroni di casa con Ciancio, in contropiede, che servito da Statella batte Perucchini.

Nel secondo tempo al 62° Surraco raddoppia su assist di Doumbia, poi Braglia lo sostituisce con Liviero. Roselli risponde inserendo un attaccante: La Mantia al posto di Statella. Continua però il valzer delle sostituzione e Caturano prende il posto di Doumbia al 70°, e Roselli opta per Criaco al posto di Firodilino. Al 73° Cavallaro servito da La Mantia pareggia le sorti dell’incontro, battendo dai 22 metri l’incolpevole Perucchini con una vera bomba. Cinque minuti dopo però i giallorossi passano in vantaggio con un autogol di Tedeschi su cross di Caturano e portano a 4 i gol con Moscardelli al minuto 83.

Il Cosenza non si arrende e al 91° riapre la gara con La Mantia che batte Perucchini; termina però 4-3 per i salentini che tornano ad un punto dalla vetta e possono sognare ancora.

TABELLINO
COSENZA – LECCE 3-4
COSENZA (4-3-3): Perina; Blondett, Tedeschi, Di Nunzio, Ciancio; Caccetta, Arrigoni, Fiordilino (71° Criaco); Statella (67° La Mantia), Arrighini, Cavallaro. A disp.: Sarracco, Corsi, Pinna, Novello, Di Somma, Parigi, Ventre. Allenatore: Roselli.
LECCE (3-4-3): Perucchini; Alcibiade, Cosenza, Abruzzese; Lepore (84° Camisa), Salvi, Papini, Legittimo; Surraco (63° Liviero), Moscardelli, Doumbia (70° Caturano). A disp.: Bleve,  Lo Sicco, De Feudis, Carrozza, Caturano, Vècsei, Curiale, Beduschi, Sowe. Allenatore: Braglia.

ARBITRO: sig. Francesco Guccini di Albano Laziale
ASSISTENTI: sig. Alfonso Annunziata di Torre Annunziata e sig. Giuseppe Scarica di Castellammare di Stabia
MARCATORI: 6°- 83° Moscardelli (L), 29° Ciancio (C), 62° Surraco (L), 73° Cavallaro (C), 78° autogol di Tedeschi (C ), 91° La Mantia (C )
AMMONITI: 52° Abruzzese (L), 65° Cosenza (L)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*