Regala una vacanza alla figlia, ma era una truffa: ancora case fantasma a Baia Verde

GALLIPOLI- Un cinquantanovenne di Nola, in provincia di Napoli, da anni frequentatore del Salento nel periodo estivo, in occasione del 18esimo compleanno della figlia aveva pensato di regalarle una vacanza per la settimana di ferragosto in un appartamento nell’ambitissima Baia Verde di Gallipoli.
A giugno scorso, navigando su internet, aveva trovato un’offerta vantaggiosa, che era inserita su un sito specifico di annunci di case-vacanza. Pattuito il prezzo di 1.200,00 euro, gli è stata richiesta una caparra di 360,00 euro da versare, a mezzo bonifico bancario, sul conto corrente indicato.

Il malcapitato ha anche ottemperato, come gli era stato richiesto , alla firma del contratto di locazione e alla trasmissione di ricevuta del bonifico tramite  e-mail.  Due mesi dopo, raggiunto Porto Selvaggio, dove da anni villeggia, ha pensato bene di fare una capatina a Gallipoli per vedere la casa presa in affitto per la figlia. Ma presto si è accorto che a Baia verde, sul Gran Viale al Mare, non esisteva alcun numero civico 10, quello indicato per l’appartamento. Ha presentato allora la denuncia di truffa al Commissariato di Nardò.

I poliziotti, attraverso banche dati e l’acquisizione di utili elementi investigativi, hanno scoperto e denunciato l’autore della truffa, identificato in un uomo siciliano di 68 anni residente a Milano. Segni particolari: la passione per le scommesse sulle corse dei cavalli.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*