Non ce l’ha fatta il bimbo investito. Il piccolo Roberto dona gli organi

TREPUZZI- Il suo corpicino non ce l’ha fatta. Troppo gravi i traumi riportati nell’impatto con l’auto che l’ha investito. La vita del piccolo Roberto si è spezzata a soli 10 anni.
La morte cerebrale è stata dichiarata in mattinata dai medici dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. E dal dolore più atroce, grazie al cuore grande della famiglia del bambino, il miracolo della vita continuerà con la donazione degli organi.

 L’incidente è avvenuto a Trepuzzi, domenica all’ora di pranzo.  Roberto ha attraversato la strada che porta a Squinzano, mentre sopraggiungeva una Mercedes ed è stato travolto. Il conducente, un 40enne anche lui trepuzzino, è risultato positivo al test tossicologico, avrebbe assunto di cocaina. E’stato denunciato per guida sotto l’effetto di stupefacenti. L’uomo avrebbe dichiarato di essersi accorto del bambino troppo tardi e di non essere riuscito a evitarlo.

L’ambulanza, chiamata da un carabiniere, ha trasportato il piccolo al Fazzi, dove o medici hanno fatto ogni tentativo per salvargli la vita.  Il mattino dopo, il drammatico epilogo. Un’intera comunità si stringe allo strazio dei giovani genitori.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*