Cassonetti e tavoli distrutti, raid vandalico nella movida

LECCE-Un vero e proprio raid vandalico nel cuore della città: danni a tavolini e sedie dei locali della movida e cestini porta rifiuti e getta carte comunali sulla direttiva pedonale che da Porta San Biagio conduce a palazzo Carafa e da Porta Rudiae a Corso Vittorio Emanuele II. Una scia di devastazione che ha lasciato divelti e aperti in due quasi tutti i dispositivi per la raccolta dei rifiuti in Via D’Aragona, in Via Rubichi e in Via Libertini danneggiando anche tantissime strutture utilizzate dai gestori dei locali per la somministrazione esterna.

L’Assessore Andrea Guido questa mattina, dopo aver sentito il Comandante della Polizia Locale Donato Zacheo, ha annunciato una vera e propria guerra ai mascalzoni che la scorsa notte hanno procurato i danni: “Saranno esaminati tutti i filmati delle telecamere comunali e dei circuiti chiusi dei pub e dei locali del centro. Non avrò pace finché non verranno consegnati alla giustizia questi vandali. Al danneggiamento di uno dei contenitori interrati per pannolini e pannolini appena installato in zona Salesiani, nuovo di zecca, verificatosi appena qualche giorno addietro, ora si aggiunge questo raid in centro, nel nostro salotto cittadino. Sono convinto che si tratti dell’opera di qualche ragazzino che aveva alzato troppo il gomito lasciandosi trascinare dall’euforia del week end. Ma mi dispiace per loro, questa volta, perché non faremo nessuno sconto e siamo pronti anche a costituirci parte civile con l’Amministrazione”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*