Mafia a Lecce, invocati 8 secoli di carcere per imputati nel processo “Eclissi”

LECCE –Oltre otto secoli di carcere: a tanto ammonta la pena invocata nei confronti di 79 imputati nel processo relativo alla mafia in città, nato dall’operazione Eclissi. Una richiesta salatissima quella presentata dal pm Guglielmo Cataldi per coloro che hanno scelto il rito abbreviato. Tra questi, anche il collaboratore di giustizia Gioele Greco, per cui sono stati chiesti 8 anni: è stato lui a svelare gli intrecci e i retroscena della criminalità del capoluogo. La pena più pesante, a 20 anni, è quella richiesta nei confronti del presunto capo clan Pasquale Briganti, 47 anni. Idem per l’ergastolano Cristian Pepe, 41 anni.

Diverse le ipotesi di reato formulate a vario titolo: associazione a delinquere di stampo mafioso, detenzione e spaccio di droga, estorsione e detenzione illegali di armi e danneggiamento ad esercizi pubblici.

Si tornerà nell’aula bunker il 4 ed il 16 febbraio, di fronte al gup Giovanni Gallo, per le arringhe degli avvocati difensori.

Era l’alba del 18 novembre 2014 quando la squadra mobile ha eseguito 35 arresti. Un’indagine lunga, che ha ritrovato il bandolo di una matassa complessa, che ha portato a galla anche i presunti intrecci con la politica locale, ciò che poi ha portato ad attivare la lente della Prefettura sulle dinamiche di Palazzo Carafa.

Ricostruito anche il filo rosso tra episodi inquietanti, come il suicidio di Luca Rollo, 21enne di Cavallino trovato impiccato ad un albero di ulivo il 12 gennaio 2014: “morte come conseguenza di altro delitto”, secondo gli inquirenti, poiché il giovane aveva debiti di droga col sodalizio e per questo, vessato da continue minacce, avrebbe scelto di farla finita.

“Eclissi” ha scoperchiato le nuove dinamiche criminali, dopo il declino dei clan storici del capoluogo e dintorni, i “Vernel”, della frangia vernolese, e quello dei fratelli Nisi, vedendo l’ascesa proprio di Pasquale Briganti, il cui ruolo era già emerso in un’altra operazione precedente, “Cinemastore”. È stato il periodo in cui in città si è tornati a sparare, a causa della guerra interna per il controllo del traffico di cocaina, tra i luogotenenti Davide Vadacca e Gioele Greco, che poi ha scelto di pentirsi.

Adesso è stato presentato il conto, in attesa del verdetto finale.

Di seguito tutte le richieste: 15 anni Alessandro Ancora 36 anni di Lecce; 13 per Adriano Barbetta 25 anni di Cavallino; 9 per Thomas Barbetta 24 anni, di Squinzano; 4 per Antonio Bevilacqua 57 anni, di Melissano; 4 per Pietro Bevilacqua, 29 anni, di Melissano;7 per Carmen Blago, 41 anni, di Lecce; 13 per Pierpaolo Borgia 28 anni, di Poggiardo; 9 per Angelo Braì 42 anni, di Merine; 20 anni per Maurizio Briganti, 46 anni, di Lecce; Luigi 8 anni per Egidio Buttazzo, 40, di Cavallino; 19 anni per Giuliano Calò, 36 anni, di Lecce; 8anni per Massimiliano Calò, 40 anni, di Lecce; 13 anni per Cristian Calosso 29 anni, di Lecce; 15 anni per Gianluca Capilungo 24 anni, di San Cesario; 6 anni per Cristian Carluccio 28 anni, di Frigole; 13 anni per Loris Pasquale Casarano, 41 anni, di Taviano; 6 anni per Mirko Castelluzzo, 37 anni, di Lecce; 7 anni per Vittorio Castelluzzo, 77 anni, di Lecce; 13 anni per Emanuele Chiriatti, 32 anni, di Lecce; 13 anni per Vincenzo Antonio Cianci, 30 anni, di Sogliano Cavour; 7 anni per Maurizio Contaldo 54 di Lecce; 8 anni per Mauro Cucurachi, 40 anni, di Lizzanello; 8 anni per Mattia D’Ambrosio 21 di Alliste; 18 anni per Daniele De Matteis, 31 anni, di Lecce; 9 anni per Remo De Matteis, 66 anni, di Lizzanello; 8 anni per Roberto Mirko De Matteis, 39 anni di Lecce; 6 anni per Federico Ferri, 25 anni, di Lecce; 8 anni per Simone Filograna, 37 anni, di Lecce; 15 anni per Ivan Fiirenze, 44 anni, di Cavallino; 7 anni per Marco Firenze, 49 anni, di Cavallino; 9 anni per Carlo Gaetani, 31 anni, di Lecce; 8 anni per Andrea Giannelli 25 anni, di Lecce; 8 anni per Andrea Giannuzzo, 27 anni, diCutrofiano; 6 anni per Paolo Golia 32 anni, di Torchiarolo; 2 anni per Emanuela Greco, 42 anni, di Lecce; 7 anni per il collaboratore di giustizia Gioele Greco, 28 anni, di Lecce; 15 anni per Paolo Guadadiello 28 anni, di Torchiarolo; 9 anni per Antonio Guadadiello, 33 anni, di Trepuzzi; 6 anni per Mohammed Koundafi, marocchino, 43 anni; 9 anni e 6 mesi per Flaviano Lettere, 57 anni, di Frigole; 9 anni per Flaviano Pino Lettere, 26 anni, di Frigole; 13 anni per Antonio Leuzzi, 24 anni, di Lecce; 6 anni per Francesco Luggeri, 36 anni, di Trepuzzi; 8 anni per Marco Macchia, 24 anni, di Lizzanello; 8 anni per Roberto Macchia, 43 anni, di Lecce; 15 anni per Omar Marchello, 37 anni, di Lizzanello; 5 anni per Fabio Marzano 46 anni di Lecce; 8 anni Pantaleo Antonio Mazzeo, 27 anni, di Caprarica di Lecce; 16 anni per Carmine Mazzotta, 42 anni, di Lecce; 5 anni per Cosimo Miggiano 42 anni, di Muro Leccese; 13 anni per Luca Mita, 29 anni, di Lecce; 6 anni per Ilia Mocka albanese, 37 anni; 13 anni per Angelo Monaco 39 anni, di Lecce; 16 anni per William Monaco, 26 anni, di Lecce; 13 anni per Antonio Montinari, 44 anni, di Lecce; 13 anni per Nicola Montinari, 49 anni, di Lecce; 7 anni per Giovanbattista Nobile, 30 anni, di Salice Salentino; 6 anni per Luca Pacentrilli 26 anni, di Lecce; 18 anni per Antonio Pepe, 54 anni, di Lecce; 20 anni per Cristian Pepe, 41 anni, di Lecce; 16 anni per Marco Pepe, 30 anni, di Giorgilorio; 13 anni per Antonio Perrone, 34 anni, di Lecce; 8 anni per Danilo Piscopo, 35 anni, di Cutrofiano; 13 anni per Manuel Prinari, 29 anni, di Lecce; 13 anni per Diego Rizzo, 31 anni, di Lecce; 16 anni per Pierluigi Rollo, 26 anni, di Lecce; 13 anni per Francesco Rotondo, 31 anni, di Lecce; 4 anni per Emanuela Spalluto, 29 anni, di Novoli; 13 anni per Ivan Spedicati, 25 anni, di Surbo; 13 anni per Carlo Squittino, 45 anni, di Castro; 9 anni per Emanuele Tafuro, 25 anni, di Squinzano; 13 anni per Salvatore Tarantino, 36 anni, di Lecce; 13 anni per Giuseppe Taurino, 26 anni, di Lecce; 13 anni per Oronzo Toffoletti, 50 anni, di Lecce; 9 anni e 10 mesi per Ciro Vacca, 60 anni, di Cavallino; 8 anni per Lugi Venneri, 21 anni, di Alliste; 13 anni per Juri Zecca, 23 anni, di Lecce; 6 anni per Simone Zimari, 26 anni, di Lecce.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*