Colti con le mani nel sacco, ladri arrestati dopo inseguimento e colluttazione

LECCE- Due uomini sono finiti in manette nelle scorse ore. L’accusa è di furto aggravato in concorso, porto di arnesi atti allo scasso e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.  Una segnalazione ha permesso agli agenti della questura di Lecce di intervenire in via Corvaglia: qualcuno aveva notato due uomini scavalcare il cancello di un’abitazione.
Giunti sul posto gli uomini in divisa hanno notato i due che si provavano a darsi alla fuga. Ne è nato un inseguimento fino a Via degli Abruzzi e via Dalmazia. Qui i due 51enni, leccesi, sono stati bloccati ed identificati.

Nel momento del fermo, hanno anche tentato di divincolarsi per guadagnare la fuga. Ne è nata così una colluttazione durante la quale i due poliziotti hanno subito traumi contusivi giudicati guaribili in 10 giorni . Uno dei due malfattori, durante la fuga ha cercato di disfarsi di arnesi atti allo scasso (cacciavite pinza ,torcia) ,di un berretto in lana nero, di un paio di guanti neri e di calzini.

Successivamente gli agenti hanno accertato che al civico di via Nizza dal quale erano stati visti scappare i due fermati era stato rotto il vetro della porta della cucina e sottratti monili in oro per un valore di circa 500 euro.  Dopo gli accertamenti i due uomini sono stati accompagnati in carcere

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*