Maxi sequestro di botti illegali: due denunce

LECCE- Controlli a tappeto nella provincia di Lecce da parte della Guardia di Finanza che, in due interventi, ha proceduto al sequestro di oltre 1 quintali di botti illegali. Il primo episodio, in un capannone, adibito a store commerciale, gestito da un cinese. All’interno è stato rinvenuto un grande quantitativo di materiale pirotecnico ed esplodente venduto senza licenza e autorizzazioni. In particolare, i Finanzieri hanno proceduto al sequestro di 108 razzi – IV e V categoria – contenenti complessivamente circa 3 Kg di polvere pirica, materiale che ha portato alla denuncia del titolare dell’attività.

In un ulteriore intervento, la Tenenza di Tricase ha intercettato una Mercedes carica di fuochi d’artificio, destinati al mercato clandestino. A bordo: 220 confezioni di fuochi d’artificio, pari a quasi 1 quintale di materiale pirotecnico ed esplodente, che sono stati sottoposti a sequestro penale. Denunciato l’autista, un leccese già noto alle forze dell’ordine.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*