Capodanno tragico a Dubai, la testimonianza di un salentino: “Fiamme ovunque”

DUBAI- Hanno negli occhi ancora le fiamme che hanno divorato il grattacielo di Dubai i salentini che, o per il Capodanno o perché vivono lì stabilmente, sono stati i testimoni del tragico incendio che si è sviluppato in un palazzo del centro, lì dove è ospitato l’hotel The Address, a poca distanza dall’area dove migliaia di persone si sono radunate per vedere lo spettacolo, poi sospeso, di fuochi d’artificio. Tra di loro anche Antonio D’Arpa, di San Donaci, manager per una multinazionale londinese della ristorazione, con una casa a pochi passi dal grattacielo.

Almeno due milioni di persone erano attese sul posto per assistere ai fuochi. L’hotel The Address è stato evacuato, così anche gli altri palazzi nella zona. Non è chiara l’origine dell’incendio che si è sviluppato su almeno 20 piani della costruzione. Non è certo l’eventuale numero di vittime. Ma per i salentini a Dubai un Capodanno da sopravvissuti e da ricordare.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*