Periferie senza scarti, da maggio un “Laboratorio di Congetture Filosofiche per il Territorio”

LECCE- A Piazza Tancredi si è svolta  la conferenza stampa “Laboratorio di Congetture Filosofiche per il Territorio…Le Periferie. Senza scarti!” con la presentazione del progetto multidisciplinare per la valorizzazione delle periferie umane e geografiche, con taglio prevalentemente filosofico.

Alla presenza del Sindaco Paolo Perrone, Vincenzo Zara Rettore dell’Università del Salento, Alessandra Beccarisi, Presidente del C.d.L. in Filosofia, il progetto è stato introdotto da  Nadia Bray,  Ricercatrice di Storia della Filosofia Medievale e coordinatrice del progetto.

Si partirà il prossimo anno, a maggio, con una serie di incontri in cui enti e associazioni saranno impegnati a coinvolgere tutta la cittadinanza, studenti universitari, studenti liceali e bambini della scuola primaria. Otto gli appuntamenti in programma in cui si cercherà di dar risalto in particolare al capitale umano e geografico, prima ancora che agli oggetti. Sì perchè malgrado si cercherà di inculcare la “filosofia del riciclo”, questa si potrà comprendere e fare, solo se si inizierà  ad avere rispetto delle persone che lo abitano e animano.

Gli incontri si svolgeranno  nei locali dell’ex Chiesetta Balsamo, (rione San Pio). L’idea di utilizzare questi locali  nasce dalla voglia di tornare a dare risalto verso quei luoghi un tempo centrali e che oggi rischiano di essere abbandonati. Ogni luogo parlerà di riciclo, non a caso, i partecipanti sin dal primo momento verranno immersi in questa filosofia con appositi banchi e sedie che fanno parte di un arredamento scolastico in disuso.

Al progetto hanno aderito in tanti: Liceo Classico Palmieri, Centro studi “De Risio”, Istituto Isaca, Espero, Il Formicaio, Associazione Culturale Ammirato Culture House, Fondo Verri, Art and Arts Gallery, Comitato Popolare Nuova Rudiae. E ovviamente Monteco srl, che negli incontri fornirà consulenza sul servizio di raccolta differenziata.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*