Lecce, sei punti sotto l’albero? Ci sono Paganese e Benevento

Ottica Salomi

LECCE (di Carmen Tommasi) – Sei punti da conquistare in due partite per chiudere il 2015 in bellezza e per rimanere attaccati fortemente alla vetta sperando in un piccolo passo falso dell’inarrestabile capolista, la ferrea Casertana. Restano solo due gare all’attesa pausa natalizia utili per ricaricare le batterie e solo tre alla fine del girone d’andata (i giallorossi incontreranno la Paganese, il Benevento e la Lupa Castelli Romani) e il campionato di Lega Pro girone C sembra aver stabilito i suoi primi equilibri, soprattutto nelle zone alte della classifica. Il Lecce del vulcanico Piero Braglia è secondo in classifica in condominio con il Foggia di De Zerbi e ha “rafforzato” ancora una volta il buon umore dopo l’importante vittoria casalinga, seppur sofferta, sull’arcigno Messina di Arturo Di Napoli.

PROGRAMMA DI FUOCO – Per la quindicesima giornata di campionato, in programma questo weekend, Papini e soci saranno ospiti allo stadio “Marcello Torre” della Paganese di mister Gianluca Grassadonia, con la Casertana prima in classifica che farà invece visita alla Fidelis Andria, mentre il Benevento ospiterà il Martina. Il Messina se la vedrà con la matricola Akragas alla ricerca del riscatto, mentre il Catania sarà impegnato in casa del Melfi. Ischia-Matera, Lupa Castelli Romani-Juve Stabia e Monopoli-Catanzaro, le altre gare della giornata, con un occhio di riguardo per i tifosi giallorossi per il match tra Foggia e Cosenza.

12299817_10208434418961780_1336063020_oVERSO IL … SOGNO – Il Lecce, però, deve solo pensare a battere domenica pomeriggio, con fischio d’inizio alle 15:00, la Paganese e poi gara dopo gara, come continuano a ripetere in casa giallorossa, continuare a mettere in cassaforte punti preziosi per inseguire il “famoso” sogno serie B. Oggi una sola seduta pomeridiana, sempre a porte chiuse, per gli uomini di Braglia in quel di Martignano alla “Cittadella dello Sport”: ultimo allenamento nel Salento in vista della gara di Pagani, con l’infermeria vuota e con la sola assenza per squalifica dell’esperto Giuseppe De Feudis. Possibile conferma del 4-4-2, con cui i giallorossi sono scesi in campo sabato scorso contro i siciliani: ballottaggio al centro della difesa per un posto da titolare tra il rientrante Alessandro Camisa e l’esperto Ciccio Cosenza. In mediana dovrebbe essere confermata la collaudata coppia Papini-Salvi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*