Tap, il Ministero: “Sì al progetto esecutivo per lotti”

MELENDUGNO- Su Tap, il Ministero decide e lo comunica in una nota ufficiale, inviata anche a Regione e Arpa: “Si va avanti con il progetto esecutivo per lotti” la stessa società, ritiene di poter procedere in questo modo e quindi di dover mettere in pratica le prescrizioni “preliminari” di volta in volta e non tutte insieme prima di dar via al cantiere. Obiettivo quello di accelerare i tempi per concludere i lavori e avviare, come da previsioni, l’erogazione del gas nel 2020.
I lavori del gasdotto che dall’adriatico arriverà fino alla spiaggia di San Foca sarebbero già dovuti partire lo scorso 2 novembre, data indicata da tap per l’avvio del cantiere, che, secondo le prescrizioni europee, va in ogni caso aperto prima di metà maggio del prossimo anno.

“Non ravvisando di principio motivi ostativi al riguardo – scrivono dal Ministero – e tenuto conto che tale modalità operativa è già stata adottata in passato per altri progetti, si chiederà comunque un parere alla commissione tecnica di Verifica dell’impatto Ambientale VIA VAS”. I cui esiti saranno comunicati appena disponibili.

Rispetto a quanto argomentato dalla Regione, sulla necessità, prima di attivare qualsiasi adempimento di competenza, di acquisire preliminarmente il progetto esecutivo dell’intera opera, per il ministero ciò “non corrisponde al testo delle prescrizioni”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*