Embargo delle barbatelle, vivaisti incontrano De Castro: “Faccia pressing su Ue”

LECCE- I produttori di barbatelle hanno incontrato questa mattina l’europarlamentare Paolo De Castro, componente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo, per chiedergli di fare pressing sull’Ue per la fine dell’embargo che grava sulla produzione viticola salentina.
Mancano pochi giorni dalla decisione che verrà presa a Bruxelles dal comitato fitosanitario permanente (prevista il 23 novembre). In ballo c’è la revoca del fermo totale disposto a maggio sulla vite.

A promuovere la riunione di oggi è stata Coldiretti. “Il comitato fitosanitario nazionale ha fornito tutte le prove all’Efsa sulla mancata suscettibilità della vite alla Xylella. Ma il clima in Europa – ha detto l’europarlamentare – è di grande preoccupazione. L’obiettivo principale resta il contenimento della malattia e quindi l’atteggiamento delle autorità europee è di grande prudenza. C’è il timore dei tecnici dell’Efsa nel mettere la firma su una liberatoria che viene percepita come rischiosa”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*