Il DAP: “Azione repentina e violenta. Perrone accompagnato da adeguata scorta”

LECCE-Per  il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, l’ergastolano Fabio Perrone era  accompagnato da adeguata scorta: ‘E’ stata un’azione repentina e violenta da parte del detenuto’

“Sulla vicenda – afferma il Dap in una nota – vi e’ stata da subito massima attenzione dell’Amministrazione Penitenziaria e, su immediata disposizione del Capo Dipartimento Santi Consolo, sul posto stanno seguendo l’evoluzione della vicenda il Direttore generale dei detenuti e del trattamento Roberto Piscitello e il Provveditore regionale della Puglia Giuseppe Martone. Coordinate dalla Procura della Repubblica di Lecce, le forze di polizia coinvolte nelle indagini sono Polizia Penitenziaria, Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza”.

Il Dap esprime poi vicinanza all’Assistente capo Antonio Caputo rimasto ferito durante l’evasione. L’agente ha riportato una ferita a una gamba e la prognosi e’ di 30 giorni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*