Abusivismo e bracconaggio, denunce e sequestri della Forestale

NARDO’- A caccia di tordi con l’ausilio di richiami acustici elettronici. Sono finiti nei guai un 48enne leccese, sorpreso a Torre Inserraglio, e due uomini di Diso e Acquarica del Capo, sorpresi a caccia nelle campagne di Presicce. I tre sono stati denunciati dagli uomini della Forestale che hanno provveduto a porre sotto sequestro i fucili, le cartucce, i richiami acustici vietati e la selvaggina abbattuta.

E ancora, in località Camaldari, nelle campagne di Sannicola, la Forestale ha accertato la presenza di opere edili abusive: un garage e un immobile, costruiti senza nessuna autorizzazione in un luogo sottoposto a vincolo paesaggistico. Il tutto è stato sequestrato. Denuncia la proprietaria: una 49enne di Sannicola.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*