Lo schianto contro l’albero e poi la fine: Deborah è già un angelo. Pioggia di dolore su Fb

NOHA (di Elisabetta Paladini)- “…E se hai tutta questa voglia di scappare –scriveva in uno dei suoi ultimi post- e neanche un posto come dici tu, dammi un bacio che fuori è la rivoluzione che non passerà in tv“…Fa male rileggere i suoi messaggi in bacheca, fa male perchè quella stessa ragazza dai due nei particolari è diventata un angelo. E’ morta sul colpo Deborah De Lorenzis, la giovane studentessa di Noha che frequentava il Liceo a Galatina.

Un incidente avvolto ancora nel mistero. In sei in una Golf. L’auto ad un certo punto ha perso il controllo, si è ribaltata finendo fuori strada per poi terminare la corsa contro un albero d’ulivo. Fatale lo schianto.  I corpi dei ragazzi sono rimasti incastrati nelle lamiere fino all’arrivo dei soccorsi. Istanti che forse sono sembrati anni. Sangue, un’auto distrutta e il triste sipario di una serata tranquilla, trascorsa a mangiare una crepe in comitiva. Poi quell’incidente, l’arrivo delle ambulanze, i vigili del fuoco e le forze dell’ordine.

incidente galatina noha2

Gli amici, feriti, sono stati trasportati  in ospedale, per Deborah invece non c’è stato nulla da fare: il suo cuore ha cessato di battere subito.

Strazio, dolore, domande senza risposte. La sua scomparsa ha lasciato il vuoto nel cuore di chi ha avuto la fortuna di conoscerla e anche in classe, dove oggi sul suo banco non siederà nessuno. Nel frattempo sono tanti gli amici che lasciano un commento sulla sua bacheca di Facebook:

Riposa in pace“, “Per me rimarrai sempre la ragazza che viveva di disegni e sorrisi pieni di vita. La ragazza con due nei particolari, che anche se non lo sai io ho sempre amato. Rimarrai sempre la ragazza seduta nel banco dietro al mio, quello dell’ultima fila. La ragazza che tappezzava diari con frasi, che racchiudevano sempre un po’ di realtà e vita quotidiana. Tu per me rimarrai.  Ti voglio bene Deboracca con la h, sempre con me..”. E ancora “E’ per te questo bacio nel vento. te lo manderò  lì con almeno altri cento..”.

Deborah era una ragazza come tante, una giovane studentessa con ancora tanta voglia di vivere, una ragazza speciale per molti, amata da tanti…il suo ricordo vivrà sempre vivo nei cuori di chi ha avuto la gioia e la fortuna di conoscerla. Ciao Deborah!…

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*