Lavoratori ex Vit, il Sindaco chiederà alla Regione che il servizio torni al Comune

LECCE- Sono soddisfatti i 27 dipendenti ex Vit, l’azienda che, per conto del Comune di Lecce, si occupava della manutenzione e del controllo delle caldaie. Hanno incontrato il sindaco di Lecce come avevano chiesto e Perrone ha confermato loro l’intenzione del Comune di avocare nuovamente il servizio.
Dalla scadenza dell’appalto nell’estate 2014, infatti, i 27 lavoratori sono a casa e chiedono di essere riassunti. È stato un braccio di ferro durato mesi. Il Comune di Lecce aveva deciso di non espletare più il servizio, demandandolo alla Regione che, a sua volta, lo affidò alla Provincia.

Ma da Palazzo dei Celestini attingerebbero al proprio personale, non avendo la possibilità economica di assumerne altro. Con la decisione del sindaco, ora, i lavoratori vedono uno spiraglio concreto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*