Pioggia e disastri nel Salento: è arrivato l’autunno

LECCE- L’autunno è arrivato, portando con sé diversi danni e disagi in tutto il Salento.Ieri il primo assaggio, con una domenica all’insegna del maltempo: dall’alba alla sera, piogge e temporali.

Violento il nubifragio che si è abbattuto tra Brindisi a Taranto dove, tra grandine e forti raffiche di vento, si sono registrati diversi incidenti, crolli, allagamenti e auto in panne. A Fasano, le vie del centro si sono trasformate in fiumi in piena: un utente ha pubblicato il video shock su Facebook, insieme a diverse foto.

Paura anche per una donna alla guida di una Lancia Y che procedeva lungo la strada statale 379 per Bari, ridotta a una lastra di ghiaccio: la conducente ha sbandato finendo addosso al guardrail. Fortunatamente per lei solo un grosso spavento.

A Torre San Gennaro, marina di Torchiarolo, a causa della potente grandinata, un gazebo è venuto giù travolgendo un’auto ferma in sosta. Grandinata e allagamenti anche nel tarantino, dove a Grottaglie, le vie del centro storico e tutte le discese si sono trasformate in torrenti in piena.

Ancora disagi, anche se di minore entità, in provincia di Lecce, in particolar modo nella zona nord: i comuni più colpiti quelli di Trepuzzi, Surbo, Squinzano e Lecce. Grande lavoro per i vigili del fuoco che sono intervenuti per allagamenti, alberi abbattuti, e in soccorso ad alcuni automobilisti in difficoltà.

Quelle di domenica sono state 24 ore intense, con disagi e danni in ogni dove. Ma da oggi torna il bel tempo con un clima in media con le temperature stagionali. Attenzione però, perchè verso il fine settimana, gli ombrelli potrebbero tornare a servire.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*