Furgone pirata travolge l’ex preparatore atletico del Lecce: lui pubblica le foto choc su Fb

MESTRE/LECCE- A una settimana dall’incidente, ecco le foto di un busto massacrato pubblicate sul profilo Facebook, accompagnate da un messaggio: «Andrò a presentare denuncia contro ignoti per omissione di soccorso e lesioni gravi…Polizia e carabinieri stanno indagando, ma anche un vostro piccolo aiuto potrebbe essere importante».
A lanciare l’appello è Andrea Santuz, 51 anni, cicloamatore di Mestre, già preparatore atletico del Lecce, investito l’11 agosto scorso da un furgone pirata, lungo la provinciale 64 via Bassa Trevigiana, in località Barchessa a Casale.

Come ogni martedì, il 51enne si trovava in zona con un gruppo di amici ciclisti. Erano in fila indiana sulla destra e pedalavano da Roncade verso Casale. Ad un certo punto è sbucato un furgone pirata a folle velocità che ha fatto cadere i 5 ciclisti, travolgendo in pieno Santuz. Per gli amici fortunatamente nulla di grave, per lui invece sette costole rotte con nove fratture in tutto e la pleure di un polmone perforata da una costola, oltre a vari ematomi su tutto il corpo. Il 51enne è stato così sottoposto a un intervento chirurgico. Tutto è andato bene ma ora desidera solo trovare il responsabile che lo ha ridotto in quello stato.

Da qui l’appello su Facebook affinchè qualche testimone, che ha assistito all’incidente, possa essergli d’aiuto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*