Alezio, niente acqua dai rubinetti. Turista milanese denuncia: “Inaccettabile”

ALEZIO-Arriva da Milano e ogni anno raggiunge il Salento per le vacanze. Ad Alezio per la precisione, a pochi chilometri da Gallipoli. Tutto bello, tranne che dai rubinetti, a tutte le ore del giorno, escono poche gocce d’ acqua. È estate e diventa difficile persino farsi una doccia o lavare i piatti dopo il pranzo.

Nel 2015, scrive il nostro telespettatore, una realtà inaccettabile. Per questo ha preso carta e penna ed ha scritto al direttore dell’Acquedotto pugliese Sergio Valentini e al sindaco di Alezio. Ma questo è avvenuto nel 2011. Sono trascorsi 4 anni, il turista torna e la situazione non è ancora cambiata.

La pressione dell’acqua è assolutamente insufficiente e sembra, quasi, che il flusso, debolissimo, debba cessare da un momento all’altro. La pressione dell’acqua è accettabile sino alle 6.30 – 7 del mattino poi scema in modo incredibile, scompare al primo piano e diventa debolissima a piano terra.

Eppure ogni cittadino dovrebbe poter contare su un flusso dell’acqua costante ed efficiente, così come previsto, anche, dal contratto di fornitura sottoscritto. Nella vicina Gallipoli il problema non esiste, e i cittadini di Alezio si sentono discriminati. Anche qui, dice il nostro telespettatore, ci sono turisti. A cosa è dovuto questo disagio? Alla mancanza di demoralizzazione o alla scarsa capacità gestionale ed operativa?

I cittadini di Alezio fanno i conti ogni estate con questo disservizio. Non è polemica la mia, conclude chi scrive, ma la testimonianza di una realtà inimmaginabile per i giorni nostri, così come inaccettabile è che nessuno sia mai intervenuto per risolvere il problema.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*