Il governo blocca le assunzioni dei vincitori di concorso. Perrone: “Decreto illegittimo”

LECCE- Oggetto della seduta odierna della Conferenza Unificata, lo schema di decreto del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione contenente i criteri per l’attuazione delle procedure di mobilità riservata al personale a tempo indeterminato negli enti di area vasta (Province).
Nel decreto posto all’attenzione della conferenza unificata, il governo pone agli enti locali un blocco delle assunzioni dei vincitori di concorsi già espletati, subordinandolo al completo riassorbimento del personale in sovrannumero in carico alle province. In seduta di conferenza l’Anci, rappresentata dal vicepresidente Paolo Perrone, ha dato parere negativo allo schema, chiedendo al governo di sopprimere questo blocco.

“Riteniamo che in questo decreto siano presenti profili di illegittimitá, in quanto i vincitori di concorso, di fatto, hanno già acquisito un diritto; questo blocco, peraltro, causerebbe difficoltà organizzative per quei comuni che, per la loro attività, contano sull’assunzione di quel personale. Non dobbiamo dimenticare, infine, le legittime aspettative lavorative di chi ha partecipato a un concorso, vincendolo”, ha detto Perrone.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*