In passerella le “belle senza frontiere”

OTRANTO- We are the world è stato l’inno conclusivo della serata tenutasi ieri al Vittoria Resort di Otranto. L’evento, unico del suo genere, ha avuto l’obiettivo di unificare due progetti paralleli di “Sos per la Vita”, entrambi fortemente voluti e promossi dalla presidente Rita Tarantino dei due progetti “Lo Specchio di Eva” è destinato a donne che hanno conosciuto sulla propria pelle l’evento del cancro al seno, mentre “Migranti Informa” è rivolto a persone immigrate che hanno seguito un corso di formazione per diventare operatori sportello Cup e informatori per i propri concittadini presso la sede della suddetta associazione.

Un abbraccio virtuale e reale conclusivo ha fatto da cornice allo splendido scenario della piscina, luogo vicino al mare che ha permesso l’incontro e la conoscenza dei migranti con le modelle in rosa, modelle completamente al di là delle frontiere dei canoni classici di bellezza e perfezione, modelle reali, vive e testimoni dei segni della malattia sul proprio corpo come veri e propri reperti da custodire e proteggere.

La parola d’ordine dell’evento “bella senza frontiere” è stata cambiamento, guardarsi con lenti nuove e scoprirsi piacenti, prima per sé stesse che per l’altro

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*