Telerama lancia l’Sos e parte la solidarietà: raccolta per iscrizione ragazzo all’università

LECCE-Una lettera, piena di umiltà e dignità, che ha scosso le coscienze e risvegliato immediatamente la solidarietà dei salentini: un giovane padre leccese, in una seria condizione di indigenza, scrive al rettore Zara chiedendogli di poter lavorare gratis in cambio dell’iscrizione del figlio neodiplomato all”università.
Parole toccanti, che sono arrivate al cuore di molti: subito dopo la messa in onda del servizio, ci sono arrivate due offerte di aiuto.

Un gruppo di ex studenti ed ex rappresentanti degli studenti dell’università del salento, che voigliono restare anonimi e che sarebbero intenzionati a promuovere una colletta, e l’associazione Salvatore Calabrese ONLUS di Campi salentina, che annualmente eroga 5.000,00 € di borse di studio proprio a studenti meritevoli e che vivono in famiglie disagiate economicamente, con la filosofia di fare solidarietà con la cultura.

Abbiamo messo in contatto queste persone con Tommaso Prima, esponente dei Radicali che da sempre si occupa di questioni sociali, che è la persona che ha presentato il caso ai media. Ora, dopo le dovute verifiche del caso, un 18enne che ha tanta voglia di studiare, nonostante la famiglia non possa permettersi l’università, potrebbe entrare in ateneo e inseguire i suoi sogni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*