Sorpreso in casa con una serra artigianale per coltivare marijuana: studente nei guai

DETTALGROS

MELENDUNGO- Da alcuni giorni i militari lo stavano tenendo d’occhio, oggi il blitz in casa e l’arresto. E’ finito in manette uno studente di 22 anni. Si tratta di Giorgio ERPETE, di Melendugno.
Durante la perquisizione, i Carabinieri hanno rinvenuto 6 piante di marijuana, vari contenitori e scatole contenenti marijuana già raccolta per un totale di circa 380 grammi, 3 grammi di hashish, varie bustine in cellophane con chiusura ermetica, un bilancino di precisione di colore nero ed un trita marijuana in metallo.

La sorpresa maggiore è arrivata però quando, al piano terra dell’abitazione, è stato individuato un locale adibito a bagno, trasformato in una serra artigianale per la coltivazione a di marijuana. All’interno del bagnetto: un igrometro, un essiccatoio, altri 8 vasi contenenti la radice e parte del fusto di rispettive piante di marijuana già tagliate, un ventilatore, varie bottiglie contenenti concime liquido e fertilizzanti, due lampade da 400 watt e relativo trasformatore elettrico, vari filtri e materiale riflettente, una busta in cellophane vuota arrotolata con nastro ed un secchio di plastica contenenti residui di marijuana, vari tubi in alluminio allungabili, residui di rami secchi di marijuana e residui di nastro per il confezionamento.

Il tutto è stato sottoposto a sequestro. Il 22enne invece è stato arrestato

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*