Clima teso ai seggi: aggressioni a Porto Cesareo e Ceglie

PORTO CESAREO -Dalle parole ai fatti. Rissa ai seggi di Porto Cesareo. In serata, davanti alla scuola Don Rua la tensione è arrivata alle stelle: prima le lunghe file d’attesa per votare, poi le parole e alla fine l’aggressione a colpi di pugni. Una donna è stata anche colta da un malore. Sul posto si è recata anche un’ambulanza. 

Il clima a Porto Cesareo continua quindi a restare teso, dopo gli atti intimidatori avvenuti nei giorni scorsi ai danni del candidato Stefano My, nella lista civica Cambiare Rotta.

Ma non solo. Accesa lite e denunce di aggressione  anche a Ceglie Messapica tra un candidato, a sostegno del sindaco uscente, e il padre di un’altra candidata, in lista con Pietro Mita, per il  rinnovo del consiglio comunale. 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*