Da Borgo San Nicola il via agli Orti Verticali, per coltivare anche senza spazio

LECCE- Si chiamano Orti verticali e nascono nel carcere di Lecce grazie all’iniziativa di Made in carcere. Aromi mediterranei, erbe officinali, ortaggi, fragole, coltivati anche dove lo spazio non c’è. Orti portatili, da appendere al muro e da indossare, provocatoriamente, come borsetta, ce n’è per tutti e per tutti i gusti. 

Si tratta di tessuti recuperati e confezionati per contenere terra, semi e piante, a dare vita ad un prodotto creativo che consente di avere piccoli grandi ORTI VERTICALI , per offrire ai detenuti la consapevolezza dei ritmi della Natura.

Il progetto, ideato da Luciana delle Donne, sarà portato all’EXPO 2015, mentre l’esperienza di Borgo S. Nicola si sta espandendo. Hanno aderito al progetto il Direttore del Carcere di Poggioreale (Napoli) e il Comandante del Carcere Militare di Santa Maria Capua Vetere .

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*