Marò, la Corte indiana decide: Latorre resta a casa fino al 15 luglio

QuattroStelle

TARANTO- Sottoposto ad un intervento chirurgico a gennaio, da allora è a casa sua, a Taranto, Massimiliano Latorre. Ed ora la Corte Suprema indiana ha deciso che potrà restarvi fino al 15 luglio. Il marinaio, fuciliere del Battaglione San Marco, è accusato, insieme al collega barese Salvatore Girone, dell’omicidio in India di due pescatori, ai quali i militari spararono, in mare, durante un’operazione antipirateria. 

La Corte Suprema indiana aveva già concesso una prima estensione del permesso di restare in Italia di tre mesi. La decisione finale, arrivata in una ventina di minuti, ha prorogato la permanenza di tre mesi, su richiesta dello stesso militare. Se la corte avesse pronunciato un diniego, il fuciliere avrebbe dovutop far rientro a Nuova Delhi domenica prossima, fra tre giorni.

Latorre, dunque, per ora resta a casa, mentre Salvatore Girone si trova ancora nell’ambasciata italiana in India.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*