Università islamica, Martini: “Amministrazione nettamente contraria”

LECCE- “Da dove vengono – davvero – i fondi? E vogliamo ignorare cosa sta accadendo oggi nel mondo? Due ordini di valutazioni che inducono l’amministrazione e stragrande parte dei leccesi a essere contrari all’ipotesi di realizzazione dell’università islamica in città”. Parole dell’assessore all’urbanistica, Martini, che esprime la posizione netta oggi assunta dalla Giunta Perrone rispetto all’iniziativa capitanata dal numero uno di Confime Giampiero Khaled Paladini.
Dopo gli incontri saltati – tra Sindaco e presidente della Confederazione che intende costruire a Lecce il primo ateneo islamico d’Italia – ora l’amministrazione chiude la porta anche all’ipotesi di un confronto con Paladini.

“Non siamo più interessati – sottolinea Martini – perché l’amministrazione ha ormai le idee chiare. Non c’è trasparenza reale sulle risorse finanziarie (da chi e da dove arrivano?), e largissima parte dei leccesi – lo sappiamo grazie a indagini che abbiamo condotto e ascoltando quotidianamente i cittadini – sono fermamente contrari”. E aggiunge: “Tra l’altro non possiamo far finta di non vedere cosa sta accadendo nel mondo oggi. Non stabiliamo nessuna equazione tra islam e terroristo ma le troppe incertezze sul progetto non ci fanno stare per nulla tranquilli”. Come dire, Kalhed Paladini vada avanti – come ha annunciato con la costituzione la prossima settimana della Foindazione a sostengo dell’università – la Giunta Perrone senza alcun dubbio chiude la porta

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*