Iacp, trovato accordo: torna l’acqua in via Alessandria

LECCE- L’acqua sta tornando pian piano nelle 4 palazzine IACP di via Alessandria. Dopo l’incontro tra l’amministratore e i 4 capi scala con il dirigente Aqp, sembra che sia stata trovata una soluzione.

La sospensione idrica è giunta a causa di una decina di famiglie morose, su 86, la maggior parte delle quali in regola con i pagamenti. Il debito del 2014 ammonterebbe a 15mila euro. La richiesta da parte di Aqp è stata quella di pagarne almeno un terzo. E così è stato. In giornata, l’amministratore ha provveduto a effettuare un primo versamento e l’acqua sta tornando. Entro la fine del mese si provvederà a saldare tutto il debito, rateizzandolo settimana per settimana.

Il primo step sembra quindi risolto, anche se la questione morosità resta. “La nostra autogestione rischia di chiudere per mancanza di introiti attivi”, spiega l’amministratore, il quale ha inoltre evidenziato la mancanza dei rimborsi da parte dello Iacp dal 2012.

Ma ora, dopo aver assicurato l’acqua ai rubinetti delle 4 palazzine di via Alessandria, il prossimo passo sarà quello di procedere con lo sdoppiamento dei contatori dell’acqua rendendoli autonomi per ogni utenza in modo da evitare la chiusura generale per tutti i condomini. Una prima riunione è stata convocata per la prossima settimana.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*