Regionali, Berlusconi dice sì a Giorgino ma se coalizione unita

ROMA-  Forse fatale l’incontro avuto con il professor Francesco Schittulli. Secondo i ben informati a Berlusconi non lo avrebbe convinto il dato anagrafico dell’oncologo, autocandidatosi per la presidenza della Regione Puglia, e per questo il coordinatore regionale Amoruso avrebbe avanzato la proposta del giovane Sindaco di Andria, Nicola Giorgino, fratello del giornalista del Tg1. Se inizialmente convintosi ha però poi ribadito che per vincere occorre l’unanimità della coalizione. Il nome del primo cittadino della Bat non troverebbe il consenso del Nuovo CentroDestra che, dalle parole del sottosegretario Cassano, se pur valido li pone nella condizione di dover valutare anche il perché il suo nome esca solo oggi dopo che Schittulli è da un anno in campagna elettorale.

Il nome di Giorgino sarebbe invece ben accetto dal gruppo fittiano ormai sempre più deciso ad aspettare le volontà di Arcore anche per non vedersi addebitata una eventuale sconfitta mentre, la senatrice Poli, attacca duramente Fitto chiamandolo Quinto Fabio Massimo, Il Temporeggiatore Pugliese e responsabile del ritardo sulle scelte. Schittulli per ora ancora in sella alla corsa per la presidenza della Regione

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*